Quanto costa realizzare un'app
Scritto il 16 Ottobre 2017

Quanto costa un'app?

Capita spesso di imbattersi in oggetti che ci piacerebbe possedere e di ritrovarsi, subito dopo averli desiderati, a domandarsi quanto possano costare, per valutare se si possa anche soltanto pianificarne l'acquisto, un giorno non troppo lontano; chiaramente ci facciamo un'idea, per quanto approssimativa, in base alla tipologia di oggetto, ai materiali con i quali è costruito, etc, etc; e, altrettanto chiaramente, l'idea che ci facciamo è tanto più approssimativa, quanto più ci sono ignote le suddette caratteristiche che, insieme, concorrono a determinarne il prezzo. 

Presso la maggior parte delle persone, questo discorso sembra valere solo per ciò che si può guardare e toccare - e valutare dunque principalmente in base alla sua realtà concreta; per tutto ciò che si ritrova cucita addosso la più sfuggente definizione di "virtuale", invece, sembrano non valere i medesimi parametri che portano a quella stima, almeno approssimativa, di cui abbiamo detto sopra. Sembrerebbe quasi che, non trattandosi di cosa che si possa toccare con mano, per farsi un'idea del costo di un oggetto virtuale non debbano essere adottati i medesimi parametri: una app, per esempio, la si usa con il cellulare, ma è il cellulare l'oggetto che abbiamo in mano ed è di quello che possiamo farci un'idea. La app nel cellulare, invece? Quanto può costare? E chi può dirlo? 

Invece di farsi dare risposte a tali domande da soggetti competenti in materia, si finisce molto spesso, ovviamente sbagliando, per dare per scontato che il costo per la creazione di una app non possa essere più di tanto elevato, proprio per il fatto che non si riesce, con i mezzi forniti dall'esperienza comune, a quantificare lo sforzo economico necessario alla creazione di una app. Giunti a questo punto, possiamo finalmente asserire che la realizzazione di una app sottintende l'impiego di una notevole somma di denaro da parte del suo committente (somma che varia, chiaramente, a seconda della complessità del progetto intrapreso). 

È bene far presente che, nel totale delle spese da prevedere in prospettiva della creazione di una app, non rientra solamente la realizzazione della app stessa, ma anche la sua promozione, attraverso canali tradizionali e/o moderni: per farsi conoscere, soprattutto nella fase iniziale, occorre farsi pubblicità, informare il mondo della nostra straordinaria creatura - investimento che darà i suoi frutti nel lungo periodo; ancora, in questa prospettiva occorre sapere che i sistemi operativi nei quali viene eseguita la nostra app conoscono frequentissimi aggiornamenti, resi necessari dalle più svariate necessità: la app, dunque, una volta creata, dovrà poi essere sempre aggiornata, perché il suo corretto funzionamento sia garantito. 

Detto ciò, chiariamo che non per scoraggiare chi volesse cominciare ad avvicinarsi al mondo delle app abbiamo scritto quanto sopra, ma per metterlo davanti, nel modo più diretto, alla realtà dei fatti. Non fidatevi di chi vi prospetta spese basse per la realizzazione di questo tipo di progetti: con ogni probabilità non possiede le competenze necessarie o intende vendervi un prodotto raffazzonato e scopiazzato da altri. Chi vi prospetta un corposo investimento non sta cercando di rubarvi soldi: sta solamente dando un costo alla sua professionalità e, consapevole del grande lavoro che una app richiede, intende avvisarvi del reale impegno economico del quale state per farvi carico.

 



Condividi su:

Google+ Facebook Twitter LinkedIn

Hai un'idea per realizzare un'app?

Contattaci per richiedere un preventivo per un'app o per l'analisi della tua startup.